Speciale Euro 2020 – Italia-Svizzera: Locatelli è super, gli Azzurri volano agli Ottavi di Finale

di Iacopo Fiorinelli, Simone Gioia e Pasquale Zaccaro

Dopo il 3-0 contro la Turchia, l’Italia concede il bis. Gli azzurri mettono in mostra un’altra prestazione convincente, l’ennessima della gestione Mancini, e staccano il pass per gli ottavi di finale con una giornata di anticipo. Contro la formazione elvetica le firme sono quelle di un sontuoso Locatelli, autore di una doppietta, e di Ciro Immobile, autore di due gol in due partite in questo Europeo. É stata un’Italia bella, intensa, fisicamente inarrestabile. Forse l’ottimo lavoro del ct Mancini si riassume così: la sua nazionale è affiatata, organizzata e a tratti gioca a memoria, come se fosse una squadra di club. Per conquistare il primo posto nel Girone A, agli Azzurri sarà sufficiente un pareggio nella sfida contro il Galles, in programma domenica 20 giugno alle ore 18.00 allo Stadio Olimpico di Roma. L’unica nota stonata della serata è stata l’infortunio di Giorgio Chiellini, costretto ad abbondonare il terreno di gioco al 24′ del primo tempo per un risentimento muscolare, dopo che pochi minuti prima si era visto annulare un gol per fallo di mano. In attesa degli accertamenti, però, le condizioni del capitano non destano grande preoccupazione.

CRONACA

Dopo aver studiato gli avversari nei primi minuti della gara, gli Azzurri alzano il ritmo e costringono la Svizzera a difensersi nella propria metacampo con tutti gli effettivi. All’11’ arriva la prima occasione da gol: Spinazzola lascia sul posto Mbabu e crossa al centro per Immobile, che però di testa non riesce a trovare lo specchio della porta. Gli Azzurri continuano a spingere e al 19′ trovano la via del gol con Chiellini dagli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il russo Kasarev, con l’aiuto del Var, annulla giustamente la rete per un tocco di mano del capitano. Poco male per gli Azzurri perchè al 26′ Locatelli mette a segno la prima marcatura della partita: proprio il centrocampista del Sassuolo inizia l’azione con uno splendido lancio per Berardi, che parte sulla destra, dribbla Rodriguez e mette in pezzo un pallone che lo stesso Locatelli deve soltanto spingere in rete. Nel finale del primo tempo l’Italia non toglie il piede dall’acceleratore e sfiora il raddoppio, prima con un tiro a giro di Insigne che Akanji salva quasi sulla linea e dopo con Spinazzola, che prova a superare Sommer con un tocco da calcetto, ma la palla si perde sul fondo.

Nella ripresa il copione non cambia e gliAzzurri trovano il raddoppio al 52′ con un gran gol di Manuel Locatelli. Il centrocampista del Sassuolo riceve da Barella al limite dell’area di rigore, stoppa e lascia partire col mancino un missile sul quale Sommer non può nulla: 2-0 e qualificazione in cassaforte. Al 64′ arriva la prima e unica fiammata della Svizzera, ma Donnarumma risponde presente ad una doppia conclusione ravvicinata di Zuber. Un minuto più tardi l’Italia sfiora la terza rete con Berardi che, servito in velocità da Locatelli, supera Akanji, ma il suo sinistro termina alto. Gli Azzurri continuano a macinare occasioni da gol, ma Immobile spreca due volte a tu per tu con Sommer. Nel finale, però, il bomber della Lazio si riscatta e chiude definitivamente i conti con un destro da fuori area che l’estremo difensore svizzero non riesce a respingere: terza gioia azzurra e qualificazione aritmetica agli ottavi di finale!

A cura di Iacopo Fiorinelli

LE PAGELLE


ITALIA
Donnarumma 6.5
Di Lorenzo 6
Bonucci 6.5
Chiellini 6.5
24′ Acerbi 6
Spinazzola 7
Barella 6.5
41′ st Cristante sv
Jorginho 7
Locatelli 8
41′ st Pessina sv
Berardi 6.5
24′ st Toloi 6.5
Immobile 6.5
Insigne 6
25′ st Chiesa 6.5
All. Mancini 7.5

SVIZZERA
Sommer 4.5
Elvedi 5
Schar 5
13′ st Zuber 6.5
Akanji 5
Mbabu 5
13′ st Widmer 5
Freuler 5.5
39′ Sow sv
Xhaka 5
Rodriguez 5
Shaqiri 6
31′ st Vargas sv
Seferovic 5
1′ st Gavranovic 5
Embolo 5.5
All. Petkovic 5

A cura di Simone Gioia

TOP E FLOP

TOP

Locatelli: subito nel vivo del gioco. Non sembra un esordiente. Due goal cercati ed arrivati quasi con naturalezza. Talento.

Spinazzola: un pendolino sulla fascia sinistra. Crea problemi anche ai difensori centrali della Svizzera. L’elvetico Mbabu viene schiacciato e riesce soltanto a ripartire in poche circostanze. Spina-zzola.

Xhaka: la mente della squadra di Petkovic. Prova ad impostare ed a dirigere gioco e compagni ma non è supportato con altrettanta qualità. Ne sentiremo parlare molto. Rosa nel deserto.

FLOP

Jorginho: giornata un po in ombra per il regista azzurro. C’è ma non si vede. Ci aspetta di più da lui. Anche perché ieri si è giocato poco a centrocampo. In affanno.

Seferovic: scende in campo ma non se ne accorge alcuno. Non si vede neanche nei primissimi minuti, quando la Svizzera prova a spingere un po. Non il massimo per una nazionale di un buon livello. Ologramma.

A cura di Pasquale Zaccaro

LA FOTOGALLERY

Foto: Instagram Azzurri

Pubblicato da Voce- Un'altra informazione

Un'informazione libera, attendibile...semplicemente migliore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: