Discorso sullo stato dell’Unione, von der Leyen: «L’Ue deve restare unita contro la pandemia»

Nella mattinata di mercoledì 15 settembre Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea, ha tenuto il discorso sullo stato dell’Unione. In questa occasione il Presidente della Commissione rende conto al Parlamento europeo di quanto fatto nell’anno precedente e annuncia l’agenda per l’anno successivo. Questo discorso è stato introdotto in Europa nel 2010, prendendo spuntoContinua a leggere “Discorso sullo stato dell’Unione, von der Leyen: «L’Ue deve restare unita contro la pandemia»”

Galeotta fu la sedia

Il deprecabile siparietto di Ankara fa emergere una realtà da sempre evidente: l’inesistenza totale dell’Unione Europea a livello geopolitico di Lorenzo Rezzonico È stata una Pasquetta nera per l’Unione Europea: ad Ankara, infatti, si è consumata l’ennesima umiliazione internazionale dinanzi ad un uomo forte, rappresentante di uno Stato e di un popolo che, a differenzaContinua a leggere “Galeotta fu la sedia”

Lo chiamavano “Recovery Fund”

di Pierpaolo Russo “Perché dovrebbe importarmene delle generazioni future? Cosa hanno fatto loro per me?”. Non una gaffe di qualche politico, ne dicono di peggiori, ma una battuta di Groucho Marx, grande attore comico della prima metà del secolo scorso. Quanta politica c’è in questa battuta? Parecchia, troppa; frutto della poca capacità di dare unaContinua a leggere “Lo chiamavano “Recovery Fund””

Fidesz è uscito dal Partito Popolare europeo

Dopo due anni molto turbolenti sembra essere arrivata la fumata bianca: il centrodestra europeo ha approvato una misura per rendere più semplice espellere le delegazioni nazionali di Iacopo Fiorinelli Fidesz, il partito del Primo ministro ungherese Viktor Orbán, ha annunciato la sua uscita dal gruppo parlamentare del Partito Popolare Europeo (PPE), il principale partito dell’areaContinua a leggere “Fidesz è uscito dal Partito Popolare europeo”

Il braccio di ferro sul bilancio dell’Unione Europea è un danno per tutti

di Fabio Altieri Ungheria e Polonia hanno posto il veto sul bilancio europeo, ricattando l’Unione Europea a causa del nuovo meccanismo che legherebbe la ricezione dei fondi UE al rispetto dello stato di diritto. Di cosa stiamo parlando? Nei giorni scorsi era stata raggiunta l’intesa tra il Parlamento Europeo e gli Stati membri sul prossimoContinua a leggere “Il braccio di ferro sul bilancio dell’Unione Europea è un danno per tutti”